Crea sito

ARVANGIAPOSSE

Duri, anzi, durissimi, soprattutto nei testi.

Gli ArvangiaPosse sono un gruppo a cavallo tra il posse rap, l'hip-hop ed il rock, nato nel 1992, in piena Tangentopoli: il progetto è ardito per i tempi, perché tenta la fusione di generi che, fino a quel momento, quasi nessuno aveva pensato seriamente di contaminare.

La formazione, mai cambiata negli anni, annovera Fefé MC (voce, chitarra, posse), Gliu Cardinale (chitarra, posse), Spadino (tastiere, posse), Tom MC (voce, basso, posse), Marrachesc (batteria, percussioni, posse).

Il particolare clima che sta attraversando l'Italia del periodo accompagna gli ArvangiaPosse nella realizzazione del loro primo EP, Chiesa a San Vittore, registrato agli Engagement Hill Studios: un atto d'accusa duro, diretto ed esplicito verso la classe dirigente contro la quale si sta sollevando l'intero paese.

I tre brani sono un condensato del clima politico del periodo: "Brucia, Brucia, Piazza del Gesù" (più un "grido di dolore" contro l'intera nomenklatura piuttosto che un attacco alla sola Democrazia Cristiana), "Terra di Nessuno" (durissima reprimenda verso la prima Desert Storm e la ripresa dei nazionalismi) e "Valle Bormida Punita" (ironica ma severa sulle vicende dell'Acna di Cengio) sono un vero colpo sotto la cintola per chi non vuole vedere e sapere, con temi e parole che stupiscono per l'attualità, ancora oggi, a diciassette anni dalla realizzazione dell'album (come da "regole della casa" realizzata in presa diretta e senza post produzione).

Gli ArvangiaPosse continuano la propria attività sino al 1997, anno in cui i singoli componenti decidono di seguire ognuno la propria strada professionale.

I rapporti, però, non si allentano e, nel 2008, gli ArvangiaPosse decidono di tornare insieme: c'è qualcosa che non funziona, nel Terzo Millennio, ed il gruppo ritiene che il proprio piccolo contributo possa tornare nuovamente utile nel contribuire al risveglio delle coscienze di chi "dorme".

Nasce così, nel 2010, il loro secondo EP, Profughi Urbani, sempre registrato agli Engagement Hill Studios, con la medesima formazione della fine dei '90: "Girotondo" ci racconta della Terra delle Mafie e del cosa significhi vivere sotto il tallone della criminalità organizzata, "Inferno Notte" tocca il tema della violenza domestica sulle donne, "Generazione Antagonista" è un appello a tornare a fare politica insieme e con/per passione, senza preclusioni ideologiche ma con la voglia di finire ciò che è rimasto incompiuto all'epoca di Tangentopoli.

I temi forti ed il linguaggio esplicito del gruppo rischiano di far passare in secondo piano la valenza musicale degli ArvangiaPosse, per nulla secondaria: anche il secondo EP è registrato in presa diretta e senza post produzione e fa apprezzare in pieno la forza e la creatività degli ArvangiaPosse, nonché la loro perizia tecnica e musicale.

In sostanza, ArvangiaPosse è forse il miglior gruppo di contaminazione rap&rock che sia mai capitato di gestire in RUMORS RECORDS (e forse anche fuori): un vero concentrato di forza e capacità artistica, un pugno di ferro in guanto di velluto.

Terminato Profughi Urbani, gli ArvangiaPosse si sono "rimessi sotto" e stanno producendo materiale per il terzo EP, previsto per il 2014: RUMORS RECORDS è orgogliosamente in loro attesa.